Il labirinto della riviera romagnola Dedalo

IL LABIRINTO DELLA RIVIERA ROMAGNOLA

Beneficiario: Società Agricola Dedalo 
Località: Cervia (Ra)
Azione: 19.2.02.08_B Sostegno allo sviluppo di progettualità finalizzate al miglioramento del paesaggio abitato e produttivo – intervento B.

Il Progetto

La Società Agricola Dedalo e l’Agricola Lunarda si sono unite nello sviluppo del progetto Labirinto DEDALO. Il labirinto è ricavato ogni anno all’interno di una piantagione di granoturco, proprio in prossimità della casa colonica de La Lunarda. Il progetto prevede interventi di riqualificazione delle facciate degli edifici della corte agricola e sistemazione degli esterni delle aree di pertinenza. Il principio costruttivo cui si ispira la proposta verte su manufatti leggeri e robusti, realizzati con materiali naturali ed in prevalenza di riciclo, per consentire una facile rimozione (stagionalità) ed eventuale riutilizzo a fine ciclo di vita, facendo ricorso a soluzioni di architettura bioclimatica, per una sostenibilità ambientale complessiva. Per gli spazi esterni si prevede un duplice intervento: la sistemazione esterna dell’aia – destinata a ristoro – e della zona destinata a parcheggio ed ingresso al Labirinto di mais.

Il Valore aggiunto

Coerenza del progetto aziendale con la strategia del PAL Il Delta del Po per lo sviluppo del turistico sostenibile e dell’economia locale. Gli interventi dell’Azione 19.2.02.02B sono la concretizzazione di progetti su temi o aspetti di riqualficazione del paesaggio, con particolare riferimento alla componente del costruito e prendono come riferimento per la progettazione le idee presentate e selezionate nel concorso “Paesaggio costruito: Soluzioni progettuali su tematismi e aspetti di riqualificazione del paesaggio”, promosso dal GAL Delta 2000. La categoria del concorso di idee scelta per la realizzazione del progetto è la B “Qualificazione architettonica di manufatti diffusi sul territorio, ed eventuale rifunzionalizzazione.” Il progetto, nella sistemazione esterna dell’aia, fa ricorso inoltre al repertorio di soluzioni progettuali premiate della categoria A, nella fattispecie al progetto del secondo classificato denominato “Attraversamenti”.

La Trasferibilità

Facilmente raggiungibile con qualunque mezzo e soprattutto ben collegato con le reti ciclabili di Cervia-Venezia Adriabike e Cesena–Cervia, e quella dei lidi ravennati di Savio e di Classe, il labirinto Dedalo si colloca in una posizione strategica e di privilegio, in uno spazio che costituisce una importante cerniera tra la costa urbanizzata e lo spazio rurale. Il progetto si accompagna ad una forte volontà di innovazione combinata ad un persistente e forte legame con la tradizione e la storia del luogo e questo binomio, trasferibile ad altri attori del territorio e consente di combinare i valori ambientali e naturalistici con la tradizione insediativa degli stessi luoghi. Il paesaggio circostante viene reinterpretato  ascoltando i luoghi di appartenenza, cogliendone i valori di fondo per tradurli in un nuovo scenario funzionale a soddisfare nuove esigenze, desideri e bisogni.

I Materiali

Il contributo dell’azione 19.2.02.08B prevede una ripresa generale di intonaci, portoni e infissi in legno. Per gli spazi esterni si prevede il livellamento del terreno, la fornitura e posa in opera dell’impianto elettrico e corpi illuminanti, la nuova pavimentazione dell’aia con rondelle di tronchi di legno (riciclo di pali e briccole dismessi) e la piantumazione di siepi in filari.

Informazioni

Ambito tematico di intervento: Turismo Sostenibile
Focus Area PSR Emilia Romagna: P.6.B Stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali
Obiettivo Specifico OS. 4: Elevare la qualità progettuale e gli interventi di restyling del paesaggio

Il finanziamento

Importo del Progetto: € 49.173,47
Sostegno 60%
Contributo concesso: € 29.504,08

I luoghi del Delta del Po
Alla scoperta di  Cervia