Giovedì, 13 Dic 2018
Home Progetti Turismo e Cultura Progetti attivati nel 2011 PERCORSI ENOGASTRONOMICI CON L’ASPARAGO DEL DELTA

Menu Principale

Albo Consulenti

PERCORSI ENOGASTRONOMICI CON L’ASPARAGO DEL DELTA

MISURA E ASSE DI RIFERIMENTO

Misura 413 Miglioramento qualita’ della vita e diversificazione attivita’ economiche – azione 7 "Attuazione delle strategie integrate e multisettoriali" - Intervento 7.F.1. "Programmi promozionali d'area"

TITOLO

“PERCORSI ENOGASTRONOMICI CON L’ASPARAGO DEL DELTA”

SETTORI DI INTERVENTO

Turismo e cultura

MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO

In convenzione

BENEFICIARIO

Comune di Mesola (FE)

LOCALIZZAZIONE

Comune di Mesola (FE)

OBIETTIVI

L’ asparago verde (Asparagus officinalis) che da sempre ha trovato nelle terre sabbiose di Mesola il proprio ambiente ideale, nell’ ultimo ventennio è divenuto il prodotto d’ eccellenza, di maggior pregio e riconoscibilità del territorio comunale e non è un caso che storicamente, già a partire dal Medioevo, la comunità ha sentito la necessità di celebrare tale coltura mediante una ricorrenza che, con le caratteristiche di una vera e propria fiera-mercato, si teneva durante il Corpus Domini.
Solo a partire dai primi anni Novanta, grazie alla stretta collaborazione tra Amministrazione Comunale e la locale Pro Loco, sono state riprese le tradizioni passate, ed è stata istituita la “Sagra dell’ asparago di Mesola”, quale mezzo per promuovere i prodotti tipici locali e per far conoscere le bellezze artistiche e naturali del territorio. In tale contesto il riconoscimento dei prodotti agroalimentari dovrà rappresentare una ulteriore opportunità per il turismo locale e, di pari passo ed in sinergia con le importanti opere pubbliche avviate, si dovranno incentivare e potenziare i percorsi enogastronomici. Rafforzare ancor più a livello regionale e nazionale l’ immagine dell’ asparago e della sua sagra che nella Provincia di Ferrara rappresenta oggi una delle manifestazioni più riuscite e di maggior richiamo.
Affermare quindi l’ identità di Mesola, del Delta e dei i suoi prodotti tipici con la volontà di sviluppare nuove forme di imprenditorialità, con particolare attenzione al potenziamento delle attuali strutture ricettive ed alla creazione di un circuito di ristorazione locale costruito sull’ offerta di varie tipologie di prodotto che coprano buona parte dell’anno. In particolare si intendono perseguire le seguenti finalità:

  • incentivare la diversificazione delle attività imprenditoriali agricole a sostegno delle produzioni e del turismo;

  • sostenere le produzioni agricole ed artigianali locali;

  • incrementare la ricettività ed i servizi turistici;

  • rendere riconoscibile il territorio;

  • incrementare il livello delle prestazioni e dei servizi alla comunità.

DESCRIZIONE SINTETICA DELL’INTERVENTO

Il progetto di durata triennale (2011-2012-2013) si svilupperà partendo dalla consapevolezza che il turismo enogastronomico è un nuovo modo di viaggiare che sta conquistando un numero sempre più crescente di appassionati, alla ricerca di sapori e tradizioni autentiche; per tanto l’importanza dei prodotti tradizionali e il potenziamento degli itinerari turistici ed escursionistici rappresentano il veicolo per lo sviluppo del settore terziario di Mesola e dei suoi dintorni.
L’ obiettivo perseguito è quello di promuovere la commercializzazione e l’ utilizzazione dei prodotti tipici dell’agricoltura del Mesolano valorizzandone la qualità attraverso la degustazione di piatti preparati sia secondo la tradizione locale che secondo nuove ricette.
Sviluppare quindi nel corso del prossimo decennio delle iniziative che pur mantenendo i classici connotati della “Sagra”, cioè della festa paesana come detto indirizzata a valorizzare il prodotto locale, incoraggino il turista a permanere sul territorio facendo leva sui sopra citati itinerari turistici e sulle escursioni offerte. Tali eventi infatti rappresentano uno strumento importante per lo sviluppo delle attività e delle realtà del territorio stesso (sia quelle sociali che economiche) e devono contribuire a fare conoscere la storia e le tradizioni del proprio paese e ad accrescere la presenza turistica.
L’ impegno dell’ Amministrazione sarà quindi quello di progettare e di organizzare una serie di eventi di valorizzazione territoriale non solo durante le manifestazioni fieristiche ma anche durante tutto l’ arco dell’ anno. La sagra dell’ Asparago è sicuramente una delle manifestazioni enogastronomiche più riuscite a livello provinciale tanto che le stime di visitatori presenti all’edizione del 2010 parlano di 100.000 persone. Nonostante si siano registrate presenze di alcuni gruppi organizzati provenienti da varie regioni del nord Italia, la maggior parte dei turisti è giunta dal bacino ferrarese, rodigino, ravennate e veneziano.
Gli interventi che verranno realizzati nel prossimo triennio punteranno quindi ad un importante potenziamento della comunicazione mediatica sia sotto il profilo quantitativo, ovvero produrre un numero superiore di materiali, che sotto quella qualitativo ovvero migliorarne i contenuti e la diffusione oltre i consueti confini interprovinciali. Gli interventi che si intendono attuare sono:

  • Stampa materiali e pubblicazioni. Stampa di materiale promozionale e di marketing inerente la valorizzazione dell’ asparago, della sagra dell’ Asparago, dei prodotti tipici locali e dei percorsi enogastronomici e turistici della zona.

  • Pubblicità radiofonica. Promuovere la sagra ed eventuali eventi collaterali potenziando il numero delle uscite in radio e scegliendo emittenti che permettano di raggiungere un bacino di utenza più esteso;

  • Pubblicità testate giornalistiche. Incrementare l’attuale diffusione ed acquisire degli spazi su quotidiani di rilevanza nazionale;

  • Acquisto striscioni e cartellonistica. Realizzazione durante le tre annualità di nuovi striscioni bifacciali reclamizzanti la Sagra da collocare in punti strategici del territorio;

  • Organizzazione convegni. Promozione di iniziative istituzionali di incontro e di discussione volte a promuovere l’ Asparago ed il territorio Mesolano in cui prevedere sessioni di comunicazioni, plenarie e tavole rotonde con studiosi, professionisti del settore, nonché figure istituzionali legate al mondo dell’ agricoltura;

  • Organizzazione escursioni e visite sul territorio. Escursioni e visite guidate alla scoperta di flora e fauna del territorio durante tutta la durata della sagra e nel corso di tutto il triennio, con l’ intento di far conoscere e suscitare nel turista il desiderio di ritornare e pernottare più a lungo sul territorio con conseguenti benefici per gli operatori privati. I percorsi che proposti, tutti con guida e gratuiti per un numero di persone da definirsi, sono:

    • Percorso dei “bunker” e delle pinete.

    • Percorso sul delta del Po. Escursioni in battello sul Po di Goro e nel Delta del Po con partenza dall’ attracco fluviale di Mesola.

    • Alla scoperta del Bosco della Mesola. Visite guidate al boscone della Mesola con escursioni sia diurne che notturne durante tutta la durata delle fiere;

    • Visite alle pinete di Santa Giustina e al Bosco della “Fasanara”. Visite guidate alle pinete di Santa Giustina e al boschetto della “Fasanara” con didattica dedicata all’ “asparagina”;

    • Visite Torre Abate. Apertura straordinaria di Torre Abate con visite guidate alla chiavica;

    • Visite guidate al castello Estense di Mesola e al Museo del Cervo .

    • Escursioni “Destra Po”. Escursioni cicloturistiche lungo l’itinerario della “Destra Po” con partenza dal Castello Estense della Mesola;

    • Laboratori del gusto e corsi di cucina.

    • Organizzazione degustazioni. Degustazioni ed assaggi gratuiti durante tutta la sagra di prodotti tipici locali (assaggi di risotto all’ asparago, pesce azzurro, ciambella ferrarese, vino del Bosco Eliceo…);

  • Circuito delle sagre provinciale. Creazione di uno spazio in cui ospitare le amministrazioni aderenti al Circuito enogastronomico del delta, al fine di valorizzare prodotti tipici locali (fragola, anguilla, vongola, riso…).

PERIODO DI ATTUAZIONE

2011 – 2013

IMPORTO TOTALE

€ 64.500,00

CONTRIBUTO ASSE 4

€ 51.600,00

REGIME DI AIUTO

80%

RISULTATI

Edizione 2011: La XXI^ Sagra dell’ Asparago è stata il primo evento che ha dato avvio al programma “eventi enogastronomici nel Delta Emiliano Romagnolo” e che si è svolta dal 23 aprile al 01 maggio 2011 a Mesola.Tante le iniziative organizzate e che hanno avuto un ottimo successo: da segnalare i 1.200 assaggi gratuiti distribuiti di risotto agli asparagi e di frittata agli asparagi che hanno incontrato il favore del pubblico partecipante suscitando l’interesse per i prodotti tipici del delta e per le ricette di cucina; le 25 escursioni di cui n. 15 in bicicletta, n. 3 a piedi e n. 5 in motonave per un totale di 730 persone; oltre 15.000 i coperti ai tre stand gastronomici e oltre 100.000 i partecipanti della XXI edizione.

Edizione 2012: La XXII edizione della sagra dell’Asparago si è tenuta dal 25 aprile al 1 maggio 2012. Quest’anno durante la manifestazione, sono state calcolate in tutto l’arco dell’evento di oltre 110.000 persone, questo anche alle ottime condizioni climatiche La maggior parte dei visitatori, è giunta dal bacino ferrarese-rodigino-ravennate, nonché veneziano. Uno dei maggiori scopi della Sagra, è quello di valorizzare i prodotti del territorio ed eno-gastronomici locali di stagione ed a sottolineare ciò, sono stati distribuiti gratuitamente migliaia di assaggi di risotto all’asparago, di pesce azzurro, ciambella ferrarese ed altre specialità enogastronomiche del nostro territorio, contornati da altrettanti assaggi offerti dagli espositori. Durante la manifestazione anche lo sport è stato esaltato, con gara podistica, raduno ciclistico, gara di aeromodellismo, gara di canoa ed esibizioni equestri. La manifestazione è anche stata caratterizzata da forti elementi di valorizzazione e conoscenza del territorio; n° 5 escursioni gratuite in battello sul Po di Goro con due mete differenti Museo della Bonifica di Cà Vendramin oppure Museo Archeologico di San Basilio, con un massimo di 60 partecipanti ad escursione, hanno partecipato n° 300 visitatori; n° 6 escursioni gratuite in bicicletta sulla pista ciclabile Destra Po, passando per il Bosco di Santa Giustina e con visita alla Chiavica di Torre Abate, con un massimo di 25 persone ad escursione, hanno partecipato n° 130 persone; n° 4 escursioni gratuite in bicicletta sulla ciclabile del Canal Bianco con visita alla Chiavica di Torre Abate e conclusione nel Gran Bosco della Mesola, con un massimo di 25 persone ad escursione, hanno partecipato n° 100 persone; n° 1 escursione guidata gratuita in bicicletta all’interno del Gran Bosco della Mesola, nella parte di norma chiusa al pubblico (Parco delle Duchesse) con un massimo di 20 persone ad escursione, hanno partecipato n° 20 persone; n° 3 suggestive visite guidate gratuite notturne nel Gran Bosco della Mesola, con un massimo di 20 persone ad escursione, hanno partecipato n° 60 persone; n° 12 visite guidate all’interno del Castello Estense di Mesola ed al Museo del Bosco e del Cervo, con un massimo di 25 persone a visita, hanno partecipato n° 300 persone; n° 1 escursione guidata gratuita in bicicletta sulla ciclabile del Canal Bianco, con visita alla Chiavica di Torre Abate e sosta didattica in azienda agricola, con un massimo di 25 persone ad escursione, hanno partecipato n° 23 persone ; n° 2 escursione guidata gratuita in bicicletta denominata “la Via delle Idrovore” pista ciclabile Destra Po, Idrovora Vidara nord, Idrovora Pescarina, Torre Abate e rientro per la pista ciclabile del Canal Bianco, con un massimo di 25 persone ad escursione, hanno partecipato n° 50 persone; n° 1 escursione guidata gratuita in bicicletta denominata “sulle tracce dei Bunker”, ciclabile del Canal Bianco, con visita alla Chiavica di Torre Abate e Pineta di Mesola, con un massimo di 25 persone ad escursione, hanno partecipato n° 24 persone. All’interno del Castello Estense si sono svolte attività culturali quali mostre di pittura, visite guidate gratuite ed il Workshop, tenutosi sabato 28 aprile, al quale hanno partecipato alcune classi della Scuola Media “A. Manzoni” di Mesola, con lo scopo principale di spiegare le caratteristiche e l’importanza dell’asparago nel Nostro territorio, al termine è stato distribuito il gelato all’asparago ed è stata effettuata la visita alla Coop. C.A.S.A. Mesola, per vedere la lavorazione del prodotto.

Edizione 2013: --

MATERIALI E PUBBLICAZIONI

Anno 2011: programma, manifesto, locandina, che sono stati divulgati sul territorio. Rassegna Stampa 2011


Anno 2012: programma, manifesto, locandina, che sono stati divulgati sul territorio. Rassegna Stampa 2012

Photogallery 2011/2012