Magazzino del Sale Torre: risanamento conservativo per rifacimento manto di copertura e adeguamento impiantistico

MAGAZZINO DEL SALE TORRERISANAMENTO CONSERVATIVO PER RIFACIMENTO MANTO DI COPERTURA E ADEGUAMENTO IMPIANTISTICO

Beneficiario: Comune di Cervia
Località: Cervia (Ravenna)
Azione: 19.2.01.03 Strutture per i Servizi Pubblici

Il Progetto

La storia di Cervia è da sempre legata al sale, alla sua produzione,  al ruolo economico e politico che ebbe nel corso dei secoli e anche se dagli anni cinquanta e sessanta il turismo ha preso il sopravvento, la città non ha mai dimentica e rimosso l’importanza dell’attività delle saline e del loro patrimonio paesaggistico e storico-testimoniale. Il progetto ha previsto la rifunzionalizzazione a centro polifunzionale del Magazzino del Sale Torre attraverso interventi di carattere straordinario necessari al risanamento conservativo. Il magazzino, edificato tra i 1689 e il 1691 sulla sponda destra del canale, sarà destinato alla  creazione della prima esposizione permanente della collezione storica della fotografia della città e al potenziamento del MUSA-museo del Sale, già attivo in forma sperimentale.

Il Valore aggiunto

Coerenza del progetto aziendale con la strategia del PAL Il Delta del Po per lo sviluppo del turistico sostenibile e dell’economia locale. La riqualificazione a centro polifunzionale del Magazzino del Sale Torre è un progetto di recupero di un edificio con valore storico, culturale e architettonico  che contribuisce a migliorare la  qualità e l’autenticità  della destinazione turistica. Il centro riqualificato consentirà l’ ampliamento e la valorizzazione di spazi da destinare ad attività educative, sociali e culturali a disposizione della cittadinanza creando opportunità di aggregazione, scambio e conoscenza.

La Trasferibilità

L’intervento di riqualificazione del Magazzino del Sale Torre si inserisce  in una strategia di rivitalizzazione e rigenerazione urbana che concorre alla destagionalizzazione dei flussi turistici con conseguenti esternalità positive sulla redditività del sistema economico. Il peggioramento dello stato di degrado del manto delle falde di copertura in piombo dell’immobile portava , infatti, nel periodo dell’anno in cui sono frequenti le precipitazioni metereologiche, a rendere indisponibili i locali. Con l’intervento di riqualificazione, tali criticità sono state risolte e l’apertura annuale si inserirà tra le azioni della strategia di destagionalizzazione dell’offerta turistica. Il progetto  incontra in particolare le esigenze degli studenti che possono viaggiare al di fuori della stagione estiva con l’obiettivo target di 60 giornate di visite guidate per le scolaresche con il coinvolgimento di 4 classi al giorno e 4.800 studenti. Il rinnovato Magazzino del Sale Torre sarà destinato al nuovo allestimento del Museo del Sale – MUSA che con l’apertura su base annua si pone l’obiettivo target di 5000 visitatori annui paganti.

I Materiali

Il contributo   dell’azione 19.2.01.03 ha finanziato  l’intervento di carattere straordinario necessario al risanamento conservativo per il rifacimento del manto di copertura e l’adeguamento impiantistico per il controllo termoigrometrico che consentirà alla struttura un’operatività annuale.  La vecchia copertura con lamine di piombo è stata sostituita in quanto  causava  un difficile controllo delle temperature e la mancanza di un impianto di ventilazione meccanica provocava fenomeni di efflorescenza salina.

Il nuovo progetto ha portato all’apertura annuale di:
2 servizi museali attivi con apertura annuale – MUSE e esposizione fotografica;
1 science center con strumentazioni e spazi pensati per offrire ai ragazzi in età scolare percorsi laboratoriali di educazione ambientale;
1 Centro polivalente di servizi culturali per ospitare percorsi espositivi sinergici a quelli dei grandi poli espositivi del territorio come il San Domenico di Forlì e il MART di Ravenna;
1 Urban Center per dare una cornice fisica stabile ai percorsi partecipativi.

Informazioni

Ambito tematico di intervento: Turismo Sostenibile
Focus Area PSR Emilia Romagna: P.6.B Stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali.
Obiettivo Specifico OS. 7: Migliorare la qualità e l’autenticità dei luoghi e dei suoi manufatti.

Il Finanziamento

Importo del Progetto: €  300.000,00
Sostegno 100%
Contributo concesso: €  300.000,00

I luoghi del Delta del Po
Alla scoperta di Cervia