La rinascita della piccola stazione: da Lavezzola al Delta

LA RINASCITA DELLA PICCOLA STAZIONE: DA LAVEZZOLA AL DELTA

Beneficiario: Comune di Conselice (Ra)
Località: Lavezzola (Ra)
Azione: 19.2.02.02_B Realizzazione di interventi per un utilizzo delle stazioni dei treni a fini promozionali e punti di partenza e di arrivo per la visita al Delta con mezzi eco-sostenibili

Il Progetto

Da Lavezzola al Delta” è un’idea progettuale concepita per soddisfare la richiesta di generare, nello spazio di interazione della Stazione di Lavezzola, un intervento finalizzato a incentivare un utilizzo delle stazioni dei treni a fini promozionali e punti di partenza e di arrivo per la visita al Delta con mezzi eco-sostenibiliLa stazione è oggi non operativa, quindi chiusa al pubblico e il progetto prevede la realizzazione di una installazione, articolata in due volumi disposti sui due lati del viale, uno fronte all’altro, capaci di generare una forte, ma elegante, attrazione visiva che sia in grado di catturare la curiosità dei viaggiatori. L’installazione è una sorta di dispositivo architettonico che, da una parte contiene informazioni e dall’altra coinvolge il pubblico. La parte all’interno avrà una postazione video su una parete ed un progetto grafico, contenente anche una mappa territoriale, mentre all’esterno ci sarà un altro progetto grafico rappresentante specie migratorie locali tipiche del Delta.

Il Valore aggiunto

Coerenza del progetto aziendale con la strategia del PAL Il Delta del Po per lo sviluppo del turistico sostenibile e dell’economia localeLavorare per fare di una grande area geografica una destinazione turistica significa operare per migliorarne gli attrattori che ne rafforzino l’appeal, ma soprattutto l’accessibilità e la fruizione. Le piccole stazioni ferroviarie, vere e proprie Stazioni di ingresso al territorio Leader del Delta emiliano-romagnolo, sono luoghi di circolazione non solo dei cittadini, ma anche di turisti. In una visione strategica finalizzata ad organizzare una destinazione adatta al turismo sostenibile, i collegamenti ferroviari connessi con altri mezzi (bici, bus ecc.) devono essere potenziati al fine di migliorarne l’accessibilità e, possibilmente, dotarle di mezzi eco-sostenibili. Il progetto di recupero della stazione di Lavezzola rappresenta un contributo alla promozione del territorio in un’ottica di sostegno del turismo sostenibile e culturale che si aggancia ai grandi circuiti di promozione turistica già attivi nel territorio ravennate del Delta del Po.

La Trasferibilità

Il futuro del turismo passa quasi sempre dalla tutela del patrimonio ereditato dal passato, che sia naturale o prodotto dall’uomo, dove il recupero di strutture abbandonate o dismesse in un passato recente è funzionale ad un’offerta turistica sostenibile, responsabile, e “slow” in tutte le sue declinazioni. Oggi queste stazioni continuano ad essere, non solo un patrimonio storico-architettonico, ma soprattutto un patrimonio sociale, di civiltà e di senso della comunità. La linea ferroviaria è stata simbolo di una grande battaglia di civiltà: anche se per una sola corsa al giorno, era il simbolo di un collegamento con il resto del mondo. La realizzazione di interventi per l’utilizzo della stazione ferroviaria di Lavezzola a fini promozionali e come punto di partenza e arrivo per la visita al Delta con mezzi eco-sostenibili contribuisce alla promozione di comportamenti salutari e si collegata sempre più alla riscoperta del territorio, del circuito delle grandi vie ciclopedonali a ridosso del Parco del Delta ed all’interno dei percorsi cicloturistici progettati a livello di Unione dei Comuni della Bassa Romagna come il progetto AL.BA.CO. Il progetto di recupero della stazione dismessa di Lavezzola rientra in un piano di rivitalizzazione generale della piccola frazione romagnola, che, consapevole delle potenzialità di crescita e sviluppo economico e sociale derivanti dall’aumento di flussi turistici, sta attuando un piano di recupero e rigenerazione urbana diffusa. 

I Materiali

Il contributo   dell’azione 19.2.02.02B finanzierà interventi di valorizzazione della stazione di Lavezzola. Il progetto prevede la realizzazione di un dispositivo architettonico che, da una parte contiene informazioni e dall’altra coinvolge il pubblico. La parte che “contiene” informazioni è un container riconvertito nell’uso e riverniciato esternamente, all’interno del quale troviamo una postazione video su una parete ed un progetto grafico, contenente anche una mappa territoriale. All’esterno del container, sulla parete che fronteggia la strada, ci sarà un altro progetto grafico rappresentante specie migratorie locali tipiche del Delta, il quale farà da scena ad una “postazione” di birdwatching, posizionata dall’altra parte della strada, realizzata utilizzando le porte ed il fondo del container. All’interno di questo spazio è posizionata anche la colonna di ricarica per bici elettriche. Sarà anche montata una rastrelliera per 9 biciclette.

Informazioni

Ambito tematico di intervento: Turismo Sostenibile
Focus Area PSR Emilia Romagna: P.6.B Stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali
Obiettivo Specifico OS. 1: Garantire standard di qualità, gestione e sviluppo sostenibile delle infrastrutture per il turismo naturalistico

Il finanziamento

Importo del Progetto: € 20.000,00
Sostegno 100%
Contributo concesso: € 20.000,00

I luoghi del Delta del Po
Alla scoperta di  Conselice