Qualità della destinazione

Organizzare la ciclabilità e i collegamenti intermodali

19.2.02.01A – Analisi e studio del territorio realizzato a regia diretta del GAL per favorire l’organizzazione di una fruibilità e ciclabilità nel Delta del Po sostenibile, sicura, continua, attrattiva e intermodale.
Il Masterplan dell’intermodalità dell’area Leader (file da 18.5 MB)

Creare le porte del Delta -Land Mark

19.2.02.02A – Progetto a convenzione con l’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità – Delta del Po e realizzazione di 11 porte di accesso al Parco del Delta del Po, denominate “Porte del Delta” in altrettanti comuni del territorio emiliano-romagnolo: Mesola, Goro, Codigoro, Ostellato, Comacchio, Argenta, Alfonsine, Cervia, Bagnacavallo, Ravenna, Russi per rendere più tangibile la percezione del visitatore di trovarsi in una delle aree protette più importanti d’Europa.

Qualificare le stazioni dei treni

19.2.02.02B – Analisi e  studio di fattibilità realizzato a regia diretta del GAL per verificare le progettualità da attuare nelle stazioni ferroviarie affinché diventino centri di informazione sul territorio  e punti di partenza e arrivo per la visita del Delta del Po con mezzi eco-sostenibili.
Depliant “Le STAZIONI Ferroviarie come Porte di ingresso al Delta del Po. Le proposte progettuali premiate dal concorso di idee”

19.2.02.02B – Bando rivolto ad Enti Pubblici titolati ad intervenire nelle stazioni minori del Delta del Po per l’effettiva realizzazione di alcune progettualità proposte. Sono stati finanziati 5 progetti, in corso di realizzazione. A breve online

Migliorare le strutture per i servizi pubblici

19.2.01.03 – Bando rivolto ad Enti Pubblici volto al recupero/ampliamento e alla valorizzazione di fabbricati pubblici e relative aree di pertinenza di importanza storica e architettonica da destinare a servizi pubblici o attività artistiche, culturali, educative e naturalistiche. Sono stati finanziati 5 progetti.

Qualificare gli spazi naturali, le vie d’acqua, le aree storico-archeologiche e le aree di uso pubblico a fini turistici, ricreativi e sociali

19.2.02.03 – Bando rivolto ad Enti Pubblici, Enti di gestione delle aree protette, Consorzi di bonifica  volto a valorizzare in modo sostenibile le aree lungo le vie d’acqua, o aree vallive navigabili. Sono stati finanziati 7 progetti.

  • Riqualificazione dei percorsi turistici e didattici delle Oasi di Porticino e Cannevie’ (Provincia di Ferrara)
  • L’archeologia industriale che fa Cultura: l’ex zuccherificio convertito in Museo della città e del territorio si arricchisce di nuovi spazi fruibili (Comune di Ravenna)
  • Riqualificazione, integrazione e valorizzazione dei percorsi di fruizione turistica lungo il fiume Lamone (Comune di Ravenna)
  • Le Vallette di Ostellato si rifanno il look (Comune di Ostellato – Ferrara)
  • Le torrette per il Birdwatching che si ispirano al canneto del Delta del Po (Comune di Mesola – Ferrara)
  • Il Parco dei diritti naturali delle bambine e dei bambini nella pineta di Pinarella e Tagliata (Comune di Cervia – Ravenna)
  • AL.BA.CO in bici: il percorso del benessere (Comune di Bagnacavallo – Ravenna)